Vai indietro   Scuola forum (scuo.la) - Forum di discussione per le scuole > Materie di Scuola > Psicologia

scuola web agency reggio emilia

Top 5 Stats
Latest Posts
Discussione    data, Ora  invio  Risposte  Visite   Forum
Vecchio Entro il 2050 saremo tutti obbligati ad essere vegetariani  16-12, 13:50  marco  21  8206   Consumo Critico
Vecchio amv anime + musica una combinazione meravigliosa  16-12, 12:12  Cook  0  52   Film, Libri, Musica
Vecchio Discalculia o insegnamento poco personalizzato?  16-12, 12:09  Cook  0  52   Matematica
Vecchio Esistono esercizi specifici per i pettorali femminili?  16-12, 12:06  Cook  5  17986   Educazione Fisica
Vecchio Esperienze esofagite da reflusso gastroesofageo ernia iatale  16-12, 07:29  Cook  14  40686   Medicina
Vecchio Sindrome di Stoccolma  16-12, 07:27  Cook  1  2126   Psicologia
Vecchio Canzoni di capoeira  16-12, 07:26  Cook  0  35   Portoghese
Vecchio Cosa ne pensate a livello sociologico dei social?  16-12, 07:24  Cook  3  3556   Sociologia
Vecchio Non amare di essere contraddetti.  16-12, 07:21  Cook  1  12904   Psicologia
Vecchio La mente umana è programmata per essere sempre impegnata?  16-12, 07:19  Cook  8  21456   Psicologia

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 11-10-2014, 07:23 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Nov 2014
Messaggi: 1
predefinito Disturbo ossessivo compulsivo

Disturbo ossessivo compulsivo


Gentili dottori,
mi rivolgo a voi perché avremmo bisogno di un aiuto in quanto siamo da parecchi anni in una situazione insostenibile per quanto riguarda nostro padre di anni 68 che ha un disturbo ossessivo compulsivo.

Il disturbo è iniziato molti anni fà lavandosi ripetutamente le mani e piano piano con gli anni è andato a peggiorare; ora non si limita più a lavarsi solo le mani ma occupa il bagno per molte ore durante il giorno facendo continuamente docce e lavando tutti gli oggetti che lui reputa sporchi anche dopo che sono stati appena lavati.
Siamo condizionati anche noi figli a stare attenti a cosa toccare e soprattutto stare attenti a non far cadere oggetti per terra e toccare oggetti a contatto con il pavimento come le scarpe (o allacciarci le scarpe) e controlla i nostri movimenti per vedere cosa tocchiamo e se ci laviamo subito le mani mettendoci quindi ansia; lava anche i soldi (che siano di carta o monete) questo perché sà che sono già stati toccati da altre persone e tante altre cose che fanno parte sempre del disturbo.

Per lui siamo noi gli anormali, anche quando cerchiamo di farglielo capire, sono proprio rare le volte che ammette di non esser normale.. Inoltre tende ad isolarsi dalla società non volendo ricevere parenti ed amici.

Aggiungo che quando dorme ha continui scatti nevrotici di braccio e gamba destra ogni 20 secondi circa.

C'è qualcuno che ci può dare dei consigli su come dovremmo comportarci, dobbiamo assecondarlo? e dei consigli su quali farmaci dovrebbe prendere perché lui come cura prende solo 1 pillola al giorno di compresse ENTACT 20mg -anche se precedentemente ha usato altre marche simili ma senza risultati- prescritti dal medico curante e non da uno psichiatra.

Siamo in continui litigi, abbiamo provato a convincerlo per farsi curare da uno psichiatra ma non c'è stato modo.

Attendiamo fiduciosi un vostro riscontro ringraziandovi anticipatamente.
Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 03-14-2016, 07:25 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Mar 2016
Messaggi: 16
predefinito

Litigare è controproducente, dargli addosso non è la soluzione, anzi peggiora il problema.
Io consiglio la comprensione, perché si comporta così?
Consiglio inoltre di fargli praticare meditazione. Lo zazen offre un validissimo aiuto in questi casi.
Rispondi quotando
  #3 (permalink)  
Vecchio 04-08-2017, 03:35 PM
Member
 
Registrato dal: Mar 2017
Messaggi: 57
predefinito

Allora trattarlo così secondo me non è la soluzione giusta, per prima cosa lui dovrebbe riconoscere che effettivamente è un problema e che almeno non deve condizionare la vita degli altri, e per questo io suggerirei innanzitutto uno psicologo, che inizi a scavare nel passato e capisca e gli faccia capire dove è iniziata questa mania ed il perché. Alla fine è tutta una cosa mentale quindi dal mio punto di vista i farmaci per queste cose non sono affatto utili, non eliminano il problema, il problema è dentro di lui, lui dovrebbe capirlo e poi in un secondo momento ma finché riconosce a fatica il problema non può sapere da cosa è dovuto. Quindi sì secondo me la soluzione giusta almeno per iniziare il percorso è proprio lo psicologo, poi magari lo psicologo da anche altri consigli, non so. Per convincerlo ad andare dallo psicologo non fatelo sentire malato, non litigateci.
Rispondi quotando
  #4 (permalink)  
Vecchio 04-11-2017, 11:09 PM
Member
 
Registrato dal: Mar 2017
Messaggi: 44
predefinito

Data la situazione, perchè non provate una terapia d'urto? Cioè sporcate ogni giorno,ogni singolo giorno, lasciando una schifezza ovunque finchè non si rassegna.
Chiudetegli l'acqua quando si lava, cosi forse si stanca e la smette con questa cosa.
So che è una reazione non ortodossa, ma in queste situazioni bisogna scuotere la persona e non con le parole.
Solo cosi forse si rende conto.
__________________
Kalipsos




Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Differenza tra disturbo di personalità evitante e fobia sociale. chopin6630k Psicologia 1 08-12-2010 02:35 PM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 04:25 PM.


© Copyright 2015 by ghisirds.com - P.IVA 02309010359 - Privacy Policy - Cookie Policy