Vai indietro   Scuola forum (scuo.la) - Forum di discussione per le scuole > Materie di Scuola > Politica


Top 5 Stats
Latest Posts
Discussione    data, Ora  invio  Risposte  Visite   Forum
Vecchio Problema pH HNO3 e NH3  12-06, 13:40  maryella  0  1107   Chimica
Vecchio dubbi esercizi gas  09-06, 21:21  nickdano  0  538   Chimica
Vecchio Viaggiare in bici all'estero  31-05, 04:53  lorenzo228  5  9987   Viaggi
Vecchio Sfidare la Scuola. Settimana Formazione Metodo Freire  30-05, 20:57  studiokappa  2  6119   Scuola in generale
Vecchio funziona Boldenone  30-05, 12:25  Sedanino  1  1034   Off Topic
Vecchio codici promozionali macchina da caffè  30-05, 12:23  Sedanino  1  34924   Cucina
Vecchio che caffè bevete?  30-05, 12:23  Sedanino  26  22565   Cucina
Vecchio capsule di caffè biodegradabile  30-05, 12:22  Sedanino  1  8911   Ecologia
Vecchio Canale youtube con spiegazioni di Scienze della Terra!  30-05, 12:21  Sedanino  2  8168   Ecologia
Vecchio allontanare una tortora  30-05, 12:21  Sedanino  2  17769   Ecologia

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1 (permalink)  
Vecchio 10-27-2008, 08:27 AM
Junior Member
 
Registrato dal: Aug 2007
Messaggi: 21
predefinito Berlusconi ha deciso che l'acqua non sarà un bene pubblico

Berlusconi ha deciso che l'acqua non sarà un bene pubblico


Mentre nel paese imperversano annose discussioni sul grembiulino a scuola, sul guinzaglio per il cane e sul flagello dei grafitti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto lege 112 del ministro Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica. Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico, ma una merce e dunque, sarà gestita da multinazionali internazionali (le stesse che già possiedono le acque minerali).
Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori.

La privatizzazione dell'acqua che sta avvenendo a livello mondiale provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più poveri. L'acqua è sacra in ogni paese, cultura e fede del mondo: l'uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo italiano sta mettendo in vendita. L'acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropiarsene per trarne illecito profitto. L'acqua è l'oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre. Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, preoccupato per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo.

Acqua in bocca" Rosaria Ruffini - docente di teatro allo Iuav
Fonte peacelink
Rispondi quotando
  #2 (permalink)  
Vecchio 03-16-2009, 11:31 AM
Junior Member
 
Registrato dal: Mar 2009
Messaggi: 17
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Diego Visualizza il messaggio
Mentre nel paese imperversano annose discussioni sul grembiulino a scuola, sul guinzaglio per il cane e sul flagello dei grafitti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell'acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l'articolo 23bis del decreto lege 112 del ministro Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell'economia capitalistica. Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l'acqua non sarà più un bene pubblico, ma una merce e dunque, sarà gestita da multinazionali internazionali (le stesse che già possiedono le acque minerali).
Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l'acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300%. Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armati e carabinieri per staccare i contatori.

La privatizzazione dell'acqua che sta avvenendo a livello mondiale provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più poveri. L'acqua è sacra in ogni paese, cultura e fede del mondo: l'uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo italiano sta mettendo in vendita. L'acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropiarsene per trarne illecito profitto. L'acqua è l'oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre. Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, preoccupato per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo.

Acqua in bocca" Rosaria Ruffini - docente di teatro allo Iuav
Fonte peacelink
per i destri lei è un catocomunista, e neanche a far vedere queste verità i baluba che votano Berluska si ricredono.




Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Signoraggio: ecco la grande truffa del debito pubblico aerofan80 Politica 7 07-30-2009 11:14 PM
La voce dalle casse non si sente bene con skipe o messanger pietroleggieri Informatica 2 03-03-2009 07:22 PM
Ho deciso di scrivere quello che so dei farmaci che ammalano psicosomatista Consumo Critico 4 02-26-2009 10:35 PM
Esiste un buon server in uscita SMTP pubblico? daniele Informatica 15 01-11-2008 09:08 PM
Ha fatto bene la Simona Ventura a dare del figlio di puttana a Nunzio? assessore Film, Libri, Musica 2 01-01-2008 11:28 PM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 11:45 PM.


© Copyright 2008-2021 by Web Agency Reggio Emilia - P.IVA 02309010359 - Privacy policy, Cookie policy e impostazioni cookie