Scuola forum (scuo.la) - Forum di discussione per le scuole

Scuola forum (scuo.la) - Forum di discussione per le scuole (http://www.scuolaforum.org/)
-   Fisica (http://www.scuolaforum.org/fisica/)
-   -   Gli animali piccoli sono più agili, ma perchè più robuste? (http://www.scuolaforum.org/fisica/210-gli-animali-piccoli-sono-pi%F9-agili-ma-perch%E8-pi%F9-robuste.html)

Scuola 10-22-2007 04:35 PM

Gli animali piccoli sono più agili, ma perchè più robuste?
 
Salve,
vediamo che gli animali piccoli sono più agili di quelli di grandi dimensioni e credo sia dovuto al fatto che l'accelerazione è inversamente proporzionale alla massa, quindi meno massa vuole dire più accelerazione e quindi più agilità. Pensiamo ad esempio agli insetti o ad un balzo di un piccolo felino in confronto ai movimenti di un elefante.

Ma perchè sono più robusti?
Se non sbaglio le formiche rosse sono infatti capaci di portare sulla propria schiena altre 13 formiche senza essere schiacciate; cosa impossibile per un uomo e ancora di più per un elefante.

Perchè? Quale principio regola questo fenomeno?
Grazie

Deps 10-22-2007 06:24 PM

Palestra
 
Quote:

Originariamente inviata da scuola (Messaggio 1656)
Salve,
vediamo che gli animali piccoli sono più agili di quelli di grandi dimensioni e credo sia dovuto al fatto che l'accelerazione è inversamente proporzionale alla massa, quindi meno massa vuole dire più accelerazione e quindi più agilità. Pensiamo ad esempio agli insetti o ad un balzo di un piccolo felino in confronto ai movimenti di un elefante.

Ma perchè sono più robusti?
Se non sbaglio le formiche rosse sono infatti capaci di portare sulla propria schiena altre 13 formiche senza essere schiacciate; cosa impossibile per un uomo e ancora di più per un elefante.

Perchè? Quale principio regola questo fenomeno?
Grazie

Il segreto è che le formiche come tutti gli insetti, vanno in palestra e mangiano gli spinaci...

Deps 10-22-2007 06:26 PM

Realtà
 
in realtà è dovuto tutto al fatto del materiale con cui sono fatti. prendi per esempio la fibra di carbonio, leggerissima eppure molto resistente, oppure il kevlar in grado di fermare un proiettile con pochi millimetri di materiale. Se a questo ci metti un ottimo sistema di trasmissione idraulica (infatti molti insetti, non hanno muscoli o tendini, ma semplicemente dei tubi che trasportano la linfa) riesci ad ottenere un potentissimo sistema di movimentazione.:ciaociao:

dreambikes101 02-24-2008 11:54 AM

quotone con deps dipende dal materiale da qui e formato l'animale per il fatto della massa nn vuol dire essere piccoli vuol dire esserre piu agili per esempio se prendi una pulce e prendi un gepardo giustamente il gepardo e molto piu veloce della pulce anche se la pulce e sempre in testa:act:

Zamein 06-18-2008 05:45 PM

esattissimo, più ancora del materiale è il sistema motorio a determinare questi fenomeni, infatti le formiche grazie alla loro struttura sono in grado di sollevare fino a sette volte il loro peso, contro le circa 2.5 dell'uomo, questo è dovuto alla loro struttura e al loro apparato motorio, apparato che d'altronde funziona solo per animali piccoli mentre sarebbe impensabile per i grandi mammiferi...

Allo stesso modo il sistema di respirazione di alcuni insetti, che hanno buchi direttamente sull'addome che portano l'ossigeno al sangue è estremamente efficacie ma solo nel caso in cui la massa da ossigenare sia estremamente piccola...

Per essere più precisi riguardo alle formiche lo scheletro essendo all'esterno le rende particolarmente resistenti, mentre speciali membrane poste tra le varie placche scheletriche servono ad ammortizzare i movimenti, inoltre dispongono il peso su sei zampe anzichè su due o quattro e le mandibole con le quali sollevano i pesi sono supportate da grossi muscolo che spesso occupano tutta la parte del capo.

FireBall 01-12-2019 03:29 PM

Risposta da smentire non è da eludere.
 
Bisogna, per formulare scientificamente quesiti e rispondere scientificamente a quesiti di questo genere e senza aspettative particolari, usare per base la fisiologia non la fisica, difatti son due scienze distinte; inoltre se si hanno particolari aspettative bisogna ricorrere alla biologia.

La fisiologia studia il movimento secondo differenza tra cose vive e cose non vive; la fisica studia solo il moto delle cose non vive e tali ultimi studi se applicati alle cose vive hanno senso solo per trovare dati non contrastanti.
Il fisiologo studia il movimento quale autoindotto da stesso moventesi; per tali studi il fisico fornisce informazioni non contrastanti ma insignificanti.
Per un fisico un animale fermo, una pietra stabile, un legno immobile, sono tutti oggetti uguali, non potendosi con la scienza fisica spiegare alcunché del movimento animale né del muoversi vegetale, soltanto considerarne dopo ma non applicando teorie fisiche ed apponendo i dati fisici ai dati fisiologici.

Per spiegazioni scientifiche ulteriori, si passa alla scienza biologica, che spiega meglio della fisiologia il movimento della vita; e per ulteriori spiegazioni sulle forme vale la morfologia, d'altronde meno adeguata della biologia nel distinguere tra vita e non vita; e per ulteriori spiegazioni sugli animali valgono altre scienze: etologia, zoologia... ma non la fisica né altre analoghe quali chimica, ottica, acustica.

Per la scienza fisica una cosa viva non è temporalmente un solo oggetto per cui non ha senso applicare scienza fisica al fenomeno della vita.

MAURO PASTORE

Quote:

Originariamente inviata da FireBall (Messaggio 42966)
Bisogna, per formulare scientificamente quesiti e rispondere scientificamente a quesiti di questo genere e senza aspettative particolari, usare per base la fisiologia non la fisica, difatti son due scienze distinte; inoltre se si hanno particolari aspettative bisogna ricorrere alla biologia.

La fisiologia studia il movimento secondo differenza tra cose vive e cose non vive; la fisica studia solo il moto delle cose non vive e tali ultimi studi se applicati alle cose vive hanno senso solo per trovare dati non contrastanti.
Il fisiologo studia il movimento quale autoindotto da stesso moventesi; per tali studi il fisico fornisce informazioni non contrastanti ma insignificanti.
Per un fisico un animale fermo, una pietra stabile, un legno immobile, sono tutti oggetti uguali, non potendosi con la scienza fisica spiegare alcunché del movimento animale né del muoversi vegetale, soltanto considerarne dopo ma non applicando teorie fisiche ed apponendo i dati fisici ai dati fisiologici.

Per spiegazioni scientifiche ulteriori, si passa alla scienza biologica, che spiega meglio della fisiologia il movimento della vita; e per ulteriori spiegazioni sulle forme vale la morfologia, d'altronde meno adeguata della biologia nel distinguere tra vita e non vita; e per ulteriori spiegazioni sugli animali valgono altre scienze: etologia, zoologia... ma non la fisica né altre analoghe quali chimica, ottica, acustica.

Per la scienza fisica una cosa viva non è temporalmente un solo oggetto per cui non ha senso applicare scienza fisica al fenomeno della vita.

MAURO PASTORE

Se una domanda non è perspicua, la risposta può esser troppo degna per essere accolta in quanto tale, ma non va smentita quale affermazione.

Una domanda da smentire, non per questo è da eludere.

Smentire risposte non significa negarne le affermazioni.

MAURO PASTORE


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 09:15 PM.