Vai indietro   Scuola forum (scuo.la) - Forum di discussione per le scuole > Materie di Scuola > Storia


Top 5 Stats
Latest Posts
Discussione    data, Ora  invio  Risposte  Visite   Forum
Vecchio Problema pH HNO3 e NH3  12-06, 13:40  maryella  0  3510   Chimica
Vecchio dubbi esercizi gas  09-06, 21:21  nickdano  0  1131   Chimica
Vecchio Viaggiare in bici all'estero  31-05, 04:53  lorenzo228  5  10717   Viaggi
Vecchio Sfidare la Scuola. Settimana Formazione Metodo Freire  30-05, 20:57  studiokappa  2  6872   Scuola in generale
Vecchio funziona Boldenone  30-05, 12:25  Sedanino  1  1761   Off Topic
Vecchio codici promozionali macchina da caffè  30-05, 12:23  Sedanino  1  35868   Cucina
Vecchio che caffè bevete?  30-05, 12:23  Sedanino  26  23413   Cucina
Vecchio capsule di caffè biodegradabile  30-05, 12:22  Sedanino  1  9838   Ecologia
Vecchio Canale youtube con spiegazioni di Scienze della Terra!  30-05, 12:21  Sedanino  2  8840   Ecologia
Vecchio allontanare una tortora  30-05, 12:21  Sedanino  2  18324   Ecologia

Rispondi
 
LinkBack Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #16 (permalink)  
Vecchio 01-05-2010, 05:05 PM
Member
 
Registrato dal: Jan 2010
Messaggi: 30
predefinito

Si è vero, in fondo diciamo le stesse cose con parole diverse.
Del resto ritengo che già la parola in se sia uno strumento troppo limitato e inadeguato ad affrontare tali tematiche.
Difatti le parole sono "forma" e perciò "finite", mentre la religione e la fede guardano all'"infinito".

Giovanni
Rispondi quotando
  #17 (permalink)  
Vecchio 01-05-2010, 05:10 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Jan 2010
ubicazione: Roma
Messaggi: 17
predefinito

Quote:
Difatti le parole sono "forma" e perciò "finite", mentre la religione e la fede guardano all'"infinito".
Siamo d'accordo su questo punto, tuttavia penso che l'uomo debba utilizzare al massimo le capacità che Dio gli ha dato e tentare una speculazione che vada aldilà del sensibile, tastando terreni oscuri e poco stabili. Se il Padre c'ha fatto a sua somiglianza, ciò significa che non potremo mai essere uguali a lui, ma possiamo provare ad avvicinarci ad Egli con una sempre minore, ma mai nulla, approssimazione, perchè infondo, la Verità che andiamo cercando non può che essere in Lui e Lui in essa.
Rispondi quotando
  #18 (permalink)  
Vecchio 01-09-2010, 09:04 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Mar 2009
Messaggi: 7
predefinito

Non è che "gli uomini fanno il male, non Dio". Ritengo che questo significherebbe creare una dualità Uomo-Dio che non ha ragione di esistere; Dio è in ogni cosa e in ogni essere...altrimenti limiteremmo Dio, che è appunto in cielo, in terra e in ogni luogo (ed anche in ogni mente).
Rispondi quotando
  #19 (permalink)  
Vecchio 01-09-2010, 10:07 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Jan 2010
ubicazione: Roma
Messaggi: 17
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da turbociclo Visualizza il messaggio
Non è che "gli uomini fanno il male, non Dio". Ritengo che questo significherebbe creare una dualità Uomo-Dio che non ha ragione di esistere; Dio è in ogni cosa e in ogni essere...altrimenti limiteremmo Dio, che è appunto in cielo, in terra e in ogni luogo (ed anche in ogni mente).
e l'uomo non è libero nelle sue azioni?
Rispondi quotando
  #20 (permalink)  
Vecchio 03-24-2011, 12:00 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Mar 2011
Messaggi: 11
predefinito

Solo queste parole...
Non è Dio che crea l'uomo, ma l'uomo che crea l'idea di Dio.
Feuerbach.
Rispondi quotando
  #21 (permalink)  
Vecchio 01-12-2012, 05:07 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Jan 2012
Messaggi: 6
predefinito

Qualche anno fa feci la stessa domanda ad un sacerdote, lui mi rispose che il male era ad appannaggio esclusivo degli uomini che erano stati creati da Dio "liberi" e quindi anche "liberi" di fare del male, salvo poi renderne conto il giorno del giudizio... 8-O
Rispondi quotando
  #22 (permalink)  
Vecchio 01-12-2012, 07:11 PM
Member
 
Registrato dal: Jan 2010
Messaggi: 30
predefinito

Il male e il bene sono due facce della stessa medaglia: non può esistere l'uno senza l'altro.
Io, però, trasformerei la domanda così: se è vero che ognuno di noi
è pienamente consapevole dell'imperativo "non fare agli altri ciò che non vorresti che fosse fatto a te", come compendio di ogni morale, perché non siamo in grado rispettarlo? In fondo, se questa regola non viene seguita, è come dire che io faccio del male agli altri perché desidero che venga fatto a me.... E questo mi pare contro ogni logica, masochismo ed autolesionismo suicida. Oppure no?

Come vedete, però, si può benissimo parlare del bene e del male senza fare nessun riferimento ad un ente supremo che sta al di sopra di tutto e che è l'unico che può giudicare, alla fine. Esiste una morale naturale che si basa sull'imperativo richiamato sopra. Non serve nessuna religione per capire che solo con quella regola gli uomini possono convivere in pace e avere rispetto di se stessi.
Rispondi quotando
  #23 (permalink)  
Vecchio 05-07-2012, 10:30 PM
Junior Member
 
Registrato dal: May 2012
Messaggi: 1
predefinito

Se Dio è buono, perché c'è il male?

Non è difficile rispondere a questa domanda:

1. Il male c'è perché Dio ha creato l'uomo libero di scegliere tra il bene e il male.

Esempio pratico: ognuno di noi a volte sceglie il bene e a volte sceglie il male. Dio non ci impedisce di uccidere, rubare, bestemmiare, dire volgarità, rincasare alle 7,00 del mattino ecc. né ci obbliga ad andare a messa la domenica, a dire il rosario, a fare l'elemosina, a dare il buon esempio niente di niente: siamo liberi di fare tutto quello che vogliamo, a quanto pare...

Era difficile?

Siamo liberi (ad esempio) di comportarci come fanno i banchieri che governano il mondo: possiamo appropriarci delle ricchezze economiche degli asiatici, degli africani e degli est europei fregandocene altamente se i loro bambini muoiono di fame...

Tanto la gente dà la colpa a Dio...

2. Se Dio è Dio non fa il male, altrimenti non sarebbe Dio! Un Dio che fa il male che Dio è? Se Dio è perfetto, è misericordia, bontà, amore, bellezza e molto altro come si può pensare che faccia il male?

Esempi tipici: avete visto quant'era bella la luna piena nel week end? Avete mai gustato un'amatriciana ben fatta? Una bella passeggiata in montagna a Pescocostanzo o nella valle dell'Orfento? Una visita archeologica a Paestum, un soggiorno ad Amalfi o Gallipoli, sulla riviera ligure o in Sicilia, magari in Sardegna o in Francia, Marche, Umbria, Toscana... Mi fate veniere in mente un vecchio spot pubblicitario per i diffusori hi fi inglesi, roba buona. Lo spot diceva questo: gibson o fender? Se non percepisci la differenza non è whaferdale. La bontà di Dio è simile a quello spot: se non avete fede non la potete percepire.

3. L'autore del male è l'uomo che lo compie, perché siccome è libero di fare sia il bene che il male, molto spesso (vuoi per ignoranza vuoi perché è consapevole di sbagliare) sceglie il male e fa succedere il disdastro economico (che è un disastro civile figlio della corruzione) che state vivendo (quasi) tutti in un normalissimo sistema di causa ed effetto di tipo morale.

Vi faccio una domanda molto semplice che è il contrario di quella che fate voi...

Se c'è il male, perché io sto bene, ho un ottimo lavoro, non ho problemi economici, sono felice e non mi succede mai niente?

Se il male del mondo è la conseguenza della scelta malvagia della maggioranza degli uomini, il mio bene non è la conseguenza della mia libera scelta di fare il bene?

Sapete qual è il vero problema?

Comincia per i.

Ciao a tutti!

Dimenticavo una cosa:

se c'è il male (che Dio permette), perché i cattolici di buona volontà stanno tutti bene?

Una volta l'ho chiesto ad una mia collega, sapete che cosa mi ha risposto?

Che secondo lei sono aiutati dal vaticano!

Ci è andata vicina...

Se avesse detto l'Onnipotente...

Il vero problema del mondo è quella i.

L'uomo nasce per essere felice e si affanna per una vita intera per cercare di esserlo. Ci prova in tutti i modi: soldi, donne, uomini, vacanze, ville, crocere, professioni, politica, vizi, tutto vano...

Poi è arrivato il messia e ci ha detto come dobbiamo fare per essere felici e lo ha fatto scrivere pure sul vangelo (chi l'ha letto?): ci ha detto che niente di tutte queste cose ci soddisfa e una cosa sola porta alla felicità... Questo principio è stato applicato e ha funzionato per 1000 anni, ma poi è arrivato Lutero e ha detto che non andava bene più, ha detto che dovevamo fare diversamente e abbiamo applicato un altro metodo che si chiama imperialismo dell'uomo sull'uomo e, manco a farlo apposta, siamo diventati tutti infelici: URRA'!

La proclamazione degli stati indipendenti ha portato ai regimi dispotici con un forte divario economico tra ricchi e poveri (leggete: parini e goldoni) chiamato capitalismo e questo sistema economico basato sull'uomo schiaccia uomo (= tratta degli schiavi, classe operaia, disoccupati, oppressi) ha portato alle rivoluzioni in Inghilterra, USA, Francia e in altre nazioni del mondo. E poi ci sono state le dittature e le guerre mondiali, perché quel sistema lì che c'era prima (basato sul senso del dovere = fare il bene) non andava bene più e adesso.... abbiamo smarrito la ricetta della felicità e la conseguenza è sotto i vostri occhi...

Una donna fa un figlio (che nasce per essere felice, perché il desiderio della madre è quello) e non sa come fare per renderlo felice.... Cerca di insegnargli qualcosa di buono, ma i risultati sono scadenti, perché il metodo (nella maggioranza dei casi) è sbagliato, i giovani di oggi si sa che fine fanno e la colpa è di Dio?

Un 9 in matematica è merito di Dio?

Se Dio è buono, perché i professori vi mettono 2 in pagella (se non studiate)?

Se Dio è buono, perché i vigili vi fanno la multa (se parcheggiate in divieto di sosta)?

Avete presente quella i.?

Sapete chi sono gli i.?

Si chiamano: saputelli...
Rispondi quotando
  #24 (permalink)  
Vecchio 12-18-2012, 02:27 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Dec 2012
Messaggi: 4
predefinito

Senza il male non ci sarebbe neanche il bene.
Rispondi quotando
  #25 (permalink)  
Vecchio 08-30-2015, 04:43 PM
Junior Member
 
Registrato dal: Aug 2015
Messaggi: 17
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Violetta Visualizza il messaggio
Io penso che la presenza del male, va contro alla esistenza d'un Creatore esclusivamente buono.
Dio.... forse puo' NON esistere ...perche' non avrebbe potuto creare il male andando contro quindi alla propria logica!
Forse può NON esistere.... infatti non puo' essere "solamente" buono proprio perche' ha creato il male ...e nonostante i suoi poteri illimitati non si rende perfettamente comprensibile agli uomini.
Ammesso e non concesso che esista un essere perfetto,
perche' non si mostra, permettendoci di capire le sue vie misteriose ...anziche' lasciarci in balia della sola fede?

Raffaella
In teoria per la visione cristiana Dio si è rivelato e ci ha fatto capire le sue vie misteriose..in teoria :)

Quote:
Originariamente inviata da ricky95 Visualizza il messaggio
Senza il male non ci sarebbe neanche il bene.
Amen (per rimanere in tema )




Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo


Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
perché l'Onda diventi Tsunami giovannigenovesi Politica 0 01-22-2009 12:24 AM


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 06:35 AM.


© Copyright 2008-2021 by Web Agency Reggio Emilia - P.IVA 02309010359 - Privacy policy, Cookie policy e impostazioni cookie